Camminando nei dintorni di Torriglia…

Antico borgo e importante feudo della nobile famiglia Fieschi, Torriglia merita una sosta anche per gli incantevoli paesaggi naturali che la circondano e gli innumerevoli sentieri che, a partir dal centro abitato, possono essere percorsi a piedi, in mountain-bike o a cavallo.torriglia5_rid

Si può intraprendere la ripida salita per la vetta del Monte Antola addentrandosi, così, nel cuore dell’Area Protetta, oppure raggiungere la panoramica cima del Monte Lavagnola e, con essa, l’Alta Via dei Monti Liguri. Si può godere della tranquillità di questi luoghi con una breve passeggiata a cavallo o, ancora, percorrere in bicicletta le antiche mulattiere che collegavano un tempo le frazioni al paese.

 

Da Torriglia al Monte Antola
Tempo di percorrenza: 3h
Segnavia: due palline gialle
Dislivello: 828 m

-    Dalla Chiesa si sale lungo la via principale di Torriglia fino a raggiungere il capolinea delle corriere. Qui si imbocca Via Colomba e la mulattiera, segnalata con due palline gialle, che costeggia l’omonimo rio. 
-    Si incontra la strada asfaltata, la si attraversa e si prosegue verso nord lungo la mulattiera che, tra case sparse, conduce in breve a Donetta (1000m). Si prende quota lungo il contrafforte sud-occidentale del M. Prelà, dalle cui pendici hanno origine le sorgenti dei torrenti Trebbia e Scrivia. Si procede a mezza costa sul versante che si affaccia sulla Val Pentemina
-    giunti al Passo del Colletto a 1318 m. il percorso guadagna il versante opposto affacciandosi sulla Val Brugneto e regalando una bella veduta del lago. Più avanti, nei pressi dei ruderi della Casa del Piccetto, si incontrano i sentieri che risalgono da Pentema e dalla Val Brevenna e si continua nel bosco   fino alla Colletta della Cianazze dove è presente un’area di sosta con tavoli e panche.
– Inoltrandosi nella faggeta si aggira a oriente il Monte Cremado e si procede verso nord sullo spartiacque che si fa pianeggiante fino ad incontrare il Rifugio Parco Antola. Ancora 10 minuti di cammino permettono infine di guadagnare la vetta del Monte Antola.

 

Pentema – I Buoni – Monte Antola                                                    pag.parcoantola2_rid
Tempo di percorrenza: 3h ca. da Pentema; 2h/2h15’ dai Buoni
Segnavia: tre palline gialle – due palline gialle
Dislivello: 758 m
-    A Pentema, dalla piazzetta soprastante la chiesa, si percorre la strada asfaltata fino ad imboccare la mulattiera che sale verso nord-est contrassegnata da tre palline gialle.
-    Si giunge alla località I Buoni (1120m), anch’essa raggiungibile in auto, e si segue a sinistra la mulattiera che, spingendosi a nord, guadagna in breve lo spartiacque tra la Val Pentemina e la Val Brevenna presso la Cappella dei Bucci. Poco distante sopraggiunge l’itinerario proveniente da Torriglia che si segue fino alla cima del Monte Antola.

L’anello di Torriglia
Un percorso ricco di storia e natura, fruibile a piedi, in mountain bike, e parzialmente a cavallo, che si snoda lungo l’alto bacino del Torrente Scrivia e ricalca un tratto dell’Alta Via dei Monti Liguri (tappa n. 28:Passo della Scoffera – Sella della Giassina) e uno dei due raccordi ufficiali tra l’Alta Via ed il territorio del Parco dell’Antola (raccordo Torriglia – M. Lavagnola).
L’itinerario, nel suo complesso (Anello e tratti interni di raccordo), ha uno sviluppo pari a circa 33 km, con alcune varianti che consentono di dividere il percorso in anelli più brevi e di avere un comodo accesso da Torriglia.

 pag.parcoantola3_rid

Sviluppo Anello:
-    Torriglia – M. Lavagnola
Segnavia: triangolo giallo
Tempo di percorrenza: 1 ora 30’

-    M. Lavagnola – Passo della Scoffera
Segnavia: bandierina bianca e rossa dell’AVML
Tempo di percorrenza: 2 ore

-    Passo della Scoffera – Laccio – Marzano
Segnavia: T gialla
Tempo di percorrenza: 2 ore 30’

-    Marzano – Passo di Pentema – Torriglia
Segnavia: T gialla( due palline gialle nel tratto Donetta – Torriglia)
Tempo di percorrenza: 3 ore